sicurezza - BLOG www.studioscalisi.com - www.studioscalisi.com

(+39) 095-437500
(+39) 327-0543695
Vai ai contenuti

Menu principale:

110% SUPER BONUS RESTAURO E MIGLIORAMENTO ENERGETICO CASA GRATIS: FACCIAMO CHIAREZZA

www.studioscalisi.com
Sempre più persone mi chiedono a che “punto siamo” con il Superbonus del 110%, visto che il disegno di legge è ormai stato approvato dal Senato in data 16.07.2020.
Brevemente ricordiamo che le detrazioni fiscali del 110%, avranno ad oggetto principalmente lavori come:
1. il rifacimento delle facciate degli immobili attraverso la messa in opera del cosiddetto cappotto termico;
2. la ristrutturazione di edifici, anche vecchi ruderi, i quali lavori ne riducano il rischio sismico;
3. la sostituzione d’impianti di riscaldamento esistenti con caldaie a condensazione e/o a pompa di calore;
4. l’istallazione di pannelli fotovoltaici sui tetti;
5. l’istallazione di colonnine di ricarica per auto elettriche, ecc.
Purtroppo non basta solo l’approvazione del Senato della Repubblica, la legge per essere operativa, deve essere pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, solo a partire dall'entrata in vigore della legge, scattano i termini per l’approvazione dei provvedimenti e dei decreti attuativi e quindi si ha finalmente l’operatività del bonus del 110%.
Il super bonus da quando sarà operativo, 𝐬𝐚𝐫𝐚̀ 𝐢𝐧 𝐯𝐢𝐠𝐨𝐫𝐞 𝐟𝐢𝐧𝐨 𝐚𝐥 𝟑𝟏 𝐝𝐢𝐜𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟐𝟎𝟐𝟏 (30 giugno 2022 per gli edifici di edilizia sociale) DATA DI ULTIMAZIONE DEI LAVORI.
Potranno beneficiare di questo SUPER BONUS, le persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa (proprietari di prima e seconda casa), i condomìni, gli Istituti autonomi di case popolari (IACP) comunque denominati, cooperative di abitazione a proprietà indivisa, onlus, associazioni di volontariato e associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD), solo per lavori sugli spogliatoi.
Ad oggi per “𝗣𝗢𝗧𝗘𝗥 𝗜𝗡𝗜𝗭𝗜𝗔𝗥𝗘”, dobbiamo aspettare la pubblicazione delle norme attuative.
Le norme attuative che si aspettano sono:
1. il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate con le regole sullo sconto in fattura e la cessione del credito;
2. il decreto sui tetti di spesa e i massimali di costo degli interventi, su cui i professionisti dovranno basarsi per il rilascio delle asseverazioni;
3. il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) con le modalità di trasmissione delle asseverazioni all’Enea.
In sintesi una volta pubblicate le norme attuative, i cittadini con l’aiuto dei propri tecnici di fiducia, potranno usufruire del bonus del 110% e qualora ne ricorrono i presupposti, riuscire ad avere ad esempio una ristrutturazione o un rifacimento della facciata a costo zero, avendo raggiunto l’accordo con l’impresa edile appaltatrice la quale in accordo a deciso di applicare l’intero sconto dell’importo dei lavori in fattura, accettando dal proprietario dell’immobile che ha ricevuto le migliori o la ristrutturazione, la cessione del credito, credito che l’impresa potrà decidere di scontarsi dalle eventuali tasse da pagare allo Stato, o cederle ad un istituto di credito, banche, assicurazioni o similari.
Quindi un altro po' di pazienza, noi ci siamo!
#stay tuned for more



Bonus facciate, ok al restauro dei balconi senza interventi sulle facciate

www.studioscalisi.com
Agenzia delle Entrate: la detrazione del 90% spetta anche per opere accessorie e per le spese tecniche
23/06/2020 – Il “bonus facciate” si applica al restauro dei balconi anche se non si effettuano interventi sulle facciate.
A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 191/2020 in cui aggiunge che risultano detraibili anche le spese sostenute per opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori.
Bonus facciate: sì restauro dei balconi
L’Agenzia ricorda che gli interventi su balconi o su ornamenti e fregi sono espressamente richiamati dalla norma; anche in una precedente Risposta veniva chiarito che la detrazione spetta per interventi di consolidamento, ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, degli ornamenti e dei fregi.
Di conseguenza, le Entrate specificano che il bonus facciate si applica anche agli interventi di restauro dei balconi senza interventi sulle facciate.
Sono, inoltre, ammessi al “bonus facciate” lavori riconducibili al decoro urbano quali quelli riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti impiantistiche che insistono sulla parte opaca della facciata.
Bonus facciate: sì a spese tecniche e opere accessorie
Nella Risposta, viene chiarito che anche le spese sostenute per le opere accessorie che servono per l'esecuzione dei lavori agevolabili, comprese quelle per la direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza, la sostituzione dei pluviali, accedono all'agevolazione.
Già nella circolare n. 2/E del 2020 l’Agenzia aveva sottolineato che la detrazione del 90% si applica anche per:
- le spese sostenute per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori (ad esempio, l’effettuazione di perizie e sopralluoghi, il rilascio dell’attestato di prestazione energetica);
- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi (ad esempio, le spese relative all’installazione di ponteggi, allo smaltimento dei materiali rimossi per eseguire i lavori, l’imposta sul valore aggiunto qualora non ricorrano le condizioni per la detrazione, l’imposta di bollo e i diritti pagati per la richiesta dei titoli abilitativi edilizi, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico pagata dal contribuente per poter disporre dello spazio insistente sull’area pubblica necessario all’esecuzione dei lavori).



Progetto Linea vita cos'e'

www.studioscalisi.com

   PROGETTO GRAFICO/DESCRITTIVO VALUTAZIONI DI PROGETTO:
           - Tirante d'aria, Quota di sicurezza Eliminazione effetto pendolo Cadute oltre la gronda VERIFICHE DI PROGETTO: Ancoraggio strutturale dei supporti PRESCRIZIONI PER IL CORRETTO UTILIZZO DEI DISPOSITIVI ANTICADUTA Punto di accesso
D.P.I. da utilizzare Percorso di congiungimento con la linea vita Numero massimo di utilizzatori Eventuali prescrizioni particolari



Droni e sicurezza: tutto sulle nuove regole UE 2019 – 2020

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in droni sicurezza nuove regole ue 2019 2020 ·
Tags: dronisicurezzanuoveregoleue20192020
Perché una nuova regolamentazione?
Un nuovo set di norme europee entrato in vigore il primo luglio 2019 (ma applicabile da luglio 2020) fornisce nuove regole generali e condivise a livello europeo per il volo in sicurezza dei droni di qualsiasi misura, ad esclusione di quelli usati per operazioni di interesse pubblico (ossia i droni ad uso militare, di polizia o per spegnimento incendi), secondo un approccio basato sul rischio e la proporzionalità, a seconda del peso e delle caratteristiche dei droni.
Il set di norme, specifiche per gli aeromobili senza equipaggio (Unmanned Aircraft Systems –UAS), stabilisce i principi generali per garantire la sicurezza, proteggere la privacy e tutelare l’ambiente. Vediamo quali sono le principali novità per i produttori e per gli utilizzatori.
Il nuovo set di regole per i droni comprende il Regolamento di esecuzione (UE) 2019/947 sull’esercizio di sistemi di aeromobili senza equipaggio e il Regolamento delegato (UE) 2019/945 sui requisiti di progettazione e di fabbricazione. I due regolamenti emanati dalla Commissione Europea traggono origine dal nuovo Regolamento (UE) 2018/1139 del 4 luglio 2018 applicabile al settore dell’aviazione civile e che ha sostituito il previgente quadro normativo del 2008 (la cosiddetta “Basic Regulation”).
La Basic Regulation, applicabile sia ai velivoli tradizionali che agli UAS, escludeva però dal suo ambito di applicazione i droni di un peso inferiore a 150 kg, la cui regolamentazione era così demandata al legislatore e alle autorità competenti nazionali. In Italia ad esempio, l’esercizio dei droni è regolato dal “Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” dell’ENAC.
Un nuovo capitolo nella storia dell’aviazione
Negli ultimi anni si è assistito ad uno sviluppo esponenziale dei droni sia con riferimento alla tecnologia disponibile che alle possibilità di utilizzo. Inizialmente sfruttati in ambito militare, oggi i droni sono alla portata di tutti, e vengono sempre più di frequente adoperati per lo svago e il tempo libero.
Ma è in ambito commerciale che si rileva la massima varietà di scopi a cui può esser destinato un drone: riprese nei set cinematografici, spettacoli di luci all’aperto (in alternativa ai tradizionali fuochi d’artificio), operazioni di ricerca e salvataggio, irrorazione dei campi, pulizia delle finestre in altezza e consegne in tempi brevi, sono solo alcune delle attività che vedono attualmente impiegati dei droni in diversi paesi del mondo, e grazie alla versatilità di queste macchine lo sviluppo di nuovi modelli e ambiti di applicazione procede rapidamente.
In Inghilterra ad esempio alcuni ricercatori stanno sviluppando droni in grado di ispezionare e riparare autonomamente le buche nelle strade. E nel prossimo futuro, i droni saranno certamente utilizzati per i trasporti pubblici, come lascia intendere il progetto “Urban Air Mobility” sostenuto dall’Unione Europea, che sta incentivando iniziative private per la creazioni di “taxi volanti“, e che ha già come partners Audi ed Airbus.
È evidente, quindi, come si stia aprendo un nuovo capitolo nella storia dell’aviazione, non a caso secondo la Commissione europea l’industria dei droni potrebbe creare circa 150.000 posti di lavoro nell’UE entro il 2050.
In questo scenario un numero significativo di autorità aeronautiche nazionali ha già da tempo iniziato ad emettere nuove norme sulla sicurezza aerea per regolare l’uso dei droni nello spazio aereo nazionale. Tuttavia, per garantire certezza giuridica e coerenza in tutta l’UE e nel disegno di un “cielo unico europeo“, il 7 dicembre 2015 la Commissione europea ha proposto una revisione del quadro legislativo dell’UE, per essere pronti alle sfide attese oltre il 2020. Il risultato di tale proposta è stato il citato Regolamento (UE) 2018/1139, grazie al quale l’Unione Europea può regolare le operazioni civili di tutti i tipi di droni, sostituendo progressivamente i regolamenti nazionali sulle operazioni civili dei droni di peso inferiore ai 150 kg.
E nel Considerando n. 26 di tale Regolamento si legge infatti espressamente che, poiché i droni utilizzano lo stesso spazio aereo degli aeromobili con equipaggio e sono dotati di tecnologie che rendono oggi possibile un’ampia gamma di operazioni, devono esser soggetti alle stesse norme generali sull’aviazione civile indipendentemente dalla loro massa.
Le nuove regole: obblighi privacy e tutela dell’ambiente
Il Regolamento (UE) 2018/1139 stabilisce i principi generali per garantire la sicurezza, proteggere la privacy e tutelare l’ambiente.
Si tratta di regole proporzionate e basate sul rischio, concepite per ridurre le limitazioni e incoraggiare l’innovazione. Ad esempio, l’aviazione sportiva e ricreativa, inclusa quella relativa ai c.d. aeromodelli (droni ad uso solo ricreativo), è soggetta a procedure semplificate rispetto a quelle applicabili al trasporto aereo commerciale. Dall’altra parte, alle operazioni con droni ad alto rischio conseguono invece maggiori oneri per operatori.
A garanzia della sicurezza, il Regolamento stabilisce che tutti i droni devono essere controllabili e manovrabili in totale sicurezza e in maniera tale da non mettere mai a rischio le persone. A riguardo, ad esempio, si prevede che i droni siano dotati di sistemi di prevenzione delle collisioni.
Inoltre tutti i droni dovrebbero essere progettati anche per tenere conto della privacysecondo un approccio privacy by design e by default. I rischi per la privacy e la protezione dei dati sono essenzialmente legati alla disponibilità sulla UAS di una fotocamera o di un altro sensore che è in grado di registrare informazioni personali. La maggior parte degli UAS disponibili sul mercato, anche quando molto piccoli, sono infatti dotati di telecamere. Come evidenziato dal Gruppo di lavoro dell’ Articolo 29 (ora noto come Comitato europeo per la protezione dei dati), i rischi sono aumentati dalla mancanza di trasparenza, dovuta alla difficoltà di poter vedere i droni da terra e di sapere per quali scopi le immagini vengano riprese e soprattutto da chi.
A garanzia della privacy quindi, e più in generale al fine di identificare illeciti e violazioni, il Regolamento prevede che gli operatori dei droni siano registrati in registri nazionali e i droni immatricolati, in database elettronici facilmente consultabili.
A garanzia della tutela dell’ambiente, sono posti limiti al rumore e alle emissioni generate, come nel caso di qualsiasi altro velivolo.
Infine, il Regolamento estende il mandato dell’AESA (l’Agenzia Europea sulla Sicurezza Aerea), attribuendole nuovi poteri di ispezione, coordinamento con le autorità nazionali, compiti di certificazione e poteri attuativi, a rafforzare lo sviluppo di un c.d. “cielo unico europeo”, che interessa ora anche i droni di tutte le dimensioni. L’AESA svolgerà inoltre anche un ruolo importante nell’ambito della cybersecurity.
Le regole di dettaglio introdotte dai regolamenti esecutivi e delegati
Sui principi chiave di cui sopra, la Commissione Europea, su impulso della stessa AESA, ha emanato i Regolamenti con le norme di dettaglio: il Regolamento di esecuzione (UE) 2019/947 e il Regolamento delegato (UE) 2019/945.
Nel dettaglio, la normativa introduce tre categorie di operazioni (aperte, specifiche e certificate) classificate in base al livello di rischio.
Le operazioni a basso rischio (categoria aperta) non richiedono alcuna autorizzazione, ma saranno soggette a rigidi limiti operativi, come l’altitudine massima e dovranno conformarsi agli standard industriali.
Per le operazioni a medio rischio, gli operatori dovranno richiedere un’autorizzazione dell’autorità aeronautica nazionale sulla base di una valutazione dei rischi operativi che tenga conto anche dell’ambiente operativo, l’area geografica e la popolazione sorvolata dell’operazione prevista, oltre che i rischi inerenti e le misure di mitigazione previste (categoria specifica).
Infine, in caso di operazioni ad alto rischio, si applicheranno le regole dell’aviazione classica (categoria certificata). Gli operatori saranno inoltre tenuti ad immatricolarsi e ad esporre la matricola se operano in categoria specifica o certificata, o se operano in categoria aperta con UAS di massa superiore a 250 g o dotati di un sensore in grado di rilevare dati personali (salvo che siano conformi alla Direttiva Giocattoli 2009/48).
Sono previste inoltre regole sull’età minima per i piloti dei droni e sulle competenze che devono possedere e dimostrare. In particolare i piloti dovranno avere almeno 16 anni, a meno che utilizzino UAS con massa sotto i 250 g o operino sotto la supervisione di un pilota remoto conforme. Resta salva la possibilità per gli stati membri di ridurre l’età minima fino ad un massimo di 2 o 4 anni a seconda della categoria di operazione svolta dal drone. Si prevede inoltre la possibilità di richiedere all’autorità competente un’autorizzazione per le operazioni UAS nell’ambito di club e associazioni di aeromodellismo.
Con il regolamento delegato vengono infine introdotti nuovi requisiti per la fabbricazione e messa in commercio degli UAS prevedendo nuovi obblighi per i produttori, gli importatori e i distributori. In particolare si prevede che sui droni messi in commercio deve essere apposta la marcatura CE oltre ad una serie di informazioni aggiuntive tra cui l’indicazione del livello di potenza sonoro, inoltre i fabbricanti devono garantire la sicurezza e la conformità degli UAS predisponendo apposite procedure per il controllo delle fasi di produzione e per la verifica dei requisiti specifici introdotti negli allegati del Regolamento a seconda della classe di appartenenza dell’UAS. In base alle nuove disposizioni infatti gli UAS vengono suddivisi in 5 classi in base alla massa, alle specifiche tecniche, alle funzionalità automatiche e alle prestazioni del velivolo.
Applicabilità e prossimi passi
Le nuove norme sulle operazioni saranno applicabili a partire dal primo luglio 2020 e l’obbligo di registrazione degli operatori UAS sarà effettivo a decorrere da tale data. In questa fase transitoria rimarrà in vigore il “Regolamento sui mezzi a pilotaggio remoto” ma sarà progressivamente modificato per avvicinarsi alle nuove norme.
In considerazione del rapido sviluppo tecnologico dei droni e della quantità di dati (anche non personali) che essi scambiano in continuazione durante il volo, sarà opportuno prendere in considerazione anche gli impatti che il nuovo Regolamento ePrivacy potrà avere sul settore.
Come prossimi passi l’AESA ha pubblicato una timeline sul proprio sito secondo cui il prossimo ottobre prevede di rilasciare le prime guide per adeguarsi ai nuovi regolamenti e per svolgere le valutazioni del rischio ed intende inoltre presentare un emendamento al Reg. 2019/947 per agevolare gli operatori introducendo scenari standard a basso rischio.
Nel frattempo il Regolamento esecutivo prevede che nella categoria “aperta” l’uso di UAS messi in commercio prima della nuova normativa e che non sono classificati secondo i nuovi codici è consentito per un periodo transitorio fino al 1° luglio 2022, a condizione che vengano rispettati determinati criteri a seconda della fascia di peso, ad esempio gli aeromobili con peso inferiore a 2 kg potranno essere utilizzati mantenendo una distanza minima di 50 metri dalle persone e solo se controllati da piloti remoti che hanno raggiunto un adeguato livello di competenza attraverso un apposito corso teorico e pratico.



Codice della Strada 2019: cos'è, cosa prevede il testo, novità, quando

www.studioscalisi.com
Nuovo Codice della strada 2019: cosa prevede la riforma e le novità contenute nel testo.
La riforma del codice della strada sta finalmente per vedere luce, dopo che la commissione Trasporti della Camera dei deputati, ha provveduto ad approvare in prima lettura il disegno di legge che ora passa all'esame dell'aula, prima di approdare al Senato.
Entro la fine dell’anno, quindi, sarà approvato ed entrerà in vigore il nuovo codice della strada 2019 con tante novità sulle multe, nello specifico quella per chi utilizza il cellulare o qualsiasi altro dispostivo tecnologico durante la guida, i ciclisti, l’accesso alle autostrade per i motociclisti ecc.
Andiamo quindi a vedere cosa prevede il nuovo testo di Riforma del Codice della Strada 2019.
Nuovo Codice della Strada 2019 cos'è?
Cos'è il nuovo Codice della Strada 2019? Il Codice della Strada è un insieme di norme che regolamentano la guida dei veicoli, il corretto comportamento da attuare mentre si è alla guida ed in strada, la gestione delle strade, le violazioni, le sanzioni ed i provvedimenti amministrativi in caso di infrazioni.
A breve, entro la fine dell'anno, il Governo, quindi provvederà a varare il nuovo Codice della Strada 2019, dopo che la commissione Trasporti della Camera dei deputati, ha provveduto ad approvare in prima lettura il disegno di legge, ci sarà il passaggio del testo all'esame dell'aula e poi al Senato.
Riforma del Codice della Strada 2019: cosa prevede e novità
Tra le novità che saranno introdotte con il nuovo Codice della Strada 2019, c'è:
  • accesso in autostrada per i maggiorenni con ciclomotori 125 cc, ovvero al di sotto dei 150cc.
  • aumento della multa e sanzioni per guida con il cellulare in mano: si rischia la sospensione della patente da 7 a 30 giorni, da 1 a 3 mesi in caso di recidiva, e una multa da 422 a 1.697 euro;
  • monopattini, skate e hoverboard, moto elettriche potranno accedere in strada;
  • Abolizione bollo auto per i veicoli storici;
  • Cancellazione dell’obbligo degli anabbaglianti di giorno per le auto fuori dai centri abitati;
  • Sanzioni raddoppiate per chi guida una vettura senza assicurazione;
  • Abolito l'obbligo di collaudo per i veicoli a cui si agganciano carrelli, sarà sufficiente il certificato della casa costruttrice;
  • I piccoli trattori potranno essere immatricolati da parte di privati, senza partita IVA, purché il mezzo non superi le 6 tonnellate.
Codice della Strada 2019: ritito patente cellulare e multe
In base a quanto previsto dal testo del nuovo Codice della Strada 2019, in vigore entro la fine del 2019, è previsto il ritiro della patente per chi usa il cellulare mentre guida ma non solo,
Nello specifico ecco quali sono le sanzioni previsti dal nuovo CdS 2019 per chi usa il cellulare:
  • sospensione della patente da 7 a 30 giorni mentre aumenta da 1 a 3 mesi in caso di recidiva, ossia se la seconda violazione avviene durante i due anni successivi alla prima multa.
  • la multa passa da un minimo di 161 euro a uno di 422 e da un massimo di 467 a uno di 1.697 euro.
  • decurtazione punti patente;
  • sequestro dello smartphone in caso di incedenti dovuti a messaggini o telefonate.
Le sanzioni sono previste non solo per chi parla al telefono, ma per chiunque utilizza apparecchi elettronici anche per messaggi o per navigare su internet.
Multa se passeggero è senza cintura o casco:
Il nuovo Codice della Strada 2019 ha previsto la multa al conducente per il passeggero che non indossa la cintura di sicurezza, entrambi quindi dovranno pagare la sanzione.
Stesso discorso anche per il conducente moto nel caso in cui passeggero non indossi il casco.
Scende, invece, l’importo da pagare per chi contesterà una multa: la sanzione in caso di ricorso respinto viene ridotta al 50% dell’importo della multa, mentre oggi è al 100%. Sempre in tema di multe c’è un’altra novità: i comuni potranno affidare agli ausiliari del traffico la possibilità di effettuare multe in tutte le zone in cui esistono strisce blu.
Limitazioni nella guida neo patentati:
In base a quanto previsto dall'articolo 1117 del CdS 2019, saranno introdotte delle limitazioni nella guida ai neopatentati.
Per i primi 3 anni dal conseguimento della patente di categoria A2, A, B1 e B, non è permesso superare i:
  • 100 km/h in autostrada;
  • 90 km/h nelle strade extraurbane principali.
Inoltre, ai titolari di patente di guida di categoria B, il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t.
Notifica via PEC delle multe:
Una delle novità inserite nel nuovo Codice della Strada 2019 riguarda la possibilità di notifica della multa tramite PEC, ossia indirizzo di posta elettronica certificata.
Il conducente in possesso di PEC riceverà la notifica del verbale di contestazione, direttamente per via telematica, anche se non apre o visualizza il messaggio.
Nuovo CdS 2019 novità parcheggi e disabili:
Parcheggi rosa per le donne in gravidanza o con figli fino a due anni.
Ammessa la sosta gratuita sulle strisce blu per i disabili, provvisti di contrassegno disabili.
Aumento sanzioni per chi occupa il parcheggio dei disabili o si ferma in corrispondenza degli scivoli.
Stop alle cd. multe a strascico: quelle cioé effettuate con le telecamere alle auto in divieto di sosta o, comunque, nella situazione in cui chi guida può essere multato senza saperlo.
Ripristinato l’obbligo di notifica per poter pagare immediatamente la sanzione senza ulteriori spese.
Riforma del codice della strada 2019 e accesso autostrada:
Ok all'accesso per moto e scooter con cilindrata inferiore ai 150 cc in autostrada, SOLO se il conducente è maggiorenne.
Possono accedere in autostrada anche le moto elettriche.
Vietata la circolazione su autostrade e strade extraurbane con velocipedi, ciclomotori e motocicli con cilindrata inferiore a 120 cc.
Per le auto elettriche, previsto un limite all’ingresso nelle Ztl istituite per finalità ambientali.
Niente obbligo di patente e libretto:
Con il nuovo CdS 2019, viene abolito l’obbligo di dover presentare patente e libretto durante un controllo.
La decadenza dell'obbligo è perché tali documenti possono ora essere controllati per via telematica.
Nuovo codice della strada 2019: per i ciclisti
Con il nuovo Codide della Strada 2019 cambiano le regole anche per i ciclisti.
  • Per i bambini in bici scatta l'obbligo del casco fino a 12 anni.
  • i comuni potranno predisporre apposiste strisce di arresto per i ciclisti davanti agli stop e ai semafori;
  • per i veicoli che sorpassano le biciclette, scatta l'obbligo di rispettare la distanza laterale minima di 1,5 metri.
  • I comuni potranno consentire la circolazione dei ciclisti anche nelle corsie preferenziali e su particolari strade anche il doppio senso ciclabile segnalato.
Nuove classi di merito per privati ed aziende
Il nuovo Codice della Strada 2019 ha previsto anche delle novità circa le classi di merito per privati ed aziende.
L’Istituto per la Vigilanza sulla Assicurazioni avrà il compito di redigere un documento con la rilevazione della storia assicurativa e l’assegnazione della classe di CU, anche per le annualità coperte da contratti stipulati con formula a franchigia ed a tariffa fissa, e su tali indicazioni saranno applicate anche le polizze temporanee.
Classe di merito per le aziende: nel caso in cui dovesse esserci un cambio nella titolarità del veicolo che comporti il passaggio da una società ad un socio, la classe di CU maturata sul veicolo, viene riconosciuta al nuovo proprietario, anche in caso di sostituzione dell’auto.
Permesso inoltre il passaggio di proprietà di un veicolo tra persone coniugate, o unite civilmente.
In caso di furto del veicolo, il proprietario può conservare la classe di merito attiva prima della perdita di possesso o di mancata vendita.
Se l'auto è acquistata in leasing o con noleggio a lungo termine, all'utilizzatore verrà riconosciuta la classe di merito anche nel caso in cui non dovesse poi riscattare l'auto ed acquistare una vettura nuova.
Nel caso di veicolo intestato a soggetto portatore di handicap, la classe di CU maturata sul veicolo potrà essere riconosciuta anche sui veicoli acquistati dal coniuge o familiare.



Sicurezza nei cantieri

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in Edilizia e Riqualificazione ·
Tags: EdiliziaRiqualificazionesicurezzalavorocantieriprevenzionetutelaaccortezzavigilanzatestouniconormativa
Se in ogni ambiente di lavoro, se per tutti i lavoratori sono indispensabili adeguate misure di prevenzione e tutela della sicurezza, quello del cantiere edile può essere senza dubbio annoverato tra i settori che più necessitano di accortezza, di vigilanza e dell’adempimento di ogni indicazione e dettaglio previsto dal Testo unico sicurezza sul lavoro, dalla normativa e delle prassi a esso correlate.



Linea vita

www.studioscalisi.com
Pubblicato da in Edilizia ·
Tags: Edilizialineavitaprogettograficoprogettodescrittivotiranted'ariaquotadisicurezzaancoraggiosupporti
Lo Studio Scalisi si occupa della parte progettuale relativa ai sistemi anticaduta di qualsiasi genere e fornisce al cliente il fascicolo tecnico completo con la relativa documentazione.



Articoli per mese
Nuvole
termografia #impianto #pavimento #radiante #caloriferi Tecnologia monitoraggio droni sicurezza lavori pubblici ponte morandi ispezione polizza decennale postuma obbligatoria costruttore immobile stipulare acquirente difetti costruzione terzi problemi costruttivi dieci anni art. 1669 codice civile obbligo #efficienza #energetica #comuni 522 milioni di euro ricerca del guasto perdita condominio contenzioso catania adrano bronte randazzo dott scalisi angelo intervento immediato idraulico onda sturatubi stura tubi asse wc stura fogne stura wc sonda sturatubo lavandino pozzetto ricambi trivella lavandino legno ventose dck group iropultrice sturatubo avviatore buster asse legno lavandino stura lavandini flessibile scarico lavandino canalizzazione aria tubo sturatubi sonde stura fogne pulizia fogne trivella idraulica 110%, bonus, facciatte,balconi,conto,termico,enea,cappotto,Ape,Attestazione,prestazione, energetica,restauro,grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni,direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza,l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori,agenzia,delle,entrate #ars #regione #sicilia #zone #franche #montane #usucapione #articolo di #codice #termografia #ricerca del #guasto #perdita #cattiva #manutenzione #condominio #intervenire #grazie alla #assicurazioni #consulenza dott. angelo scalisi #confort #acustico #colonne #di #scarico #isolamento #idraulico #direzione #dei #lavori #work #consulenza bonus 110% studio scalisi termografia sicilia #ENGINEERING, BUILDING & CONSULTING s.r.l. #loss #adjuster #buone #pratiche #edilizia #inail #concorso #nazionale #salute #sicurezza #lavoro #cantieri #prevenzione #rischio #infortuni #malattie #imprese #iscrizione #premi detrazioni isolamamento tubazioni #enea #innovazione #ricerca #agricoltura 4.0 #finanziamenti 25 #milioni di #euro eredità successioni Il diritto ereditario Capacità a succedere e indegnità Successione ereditaria cosa fare La dichiarazione di successione Successione ereditaria: le fasi L'accettazione dell'eredità Tipologie di accettazione L’accettazione con beneficio d’inventaria La successione necessari #non invasivo #ricercadel #guasto in #condominio LIC15, SAPR,DRONI,NORMATIVA,VOLO, DJI,YUNECC innovazione, sociale, volontariato,sud, regione sicilia,bando,bandi,promozione,resto al sud,istruzione,green economy,comprasiciliano, meridione GPS Catasto on-line Edilizia droni , market , futuro , smart, nuove, tecnologie , india, cina , stati uniti, jeff bezos , trump drone technology MRO aircraft inspections #RICONFINAZIONE #CATASTO #PERMANENTE #PROPRIETA' VERTICI TRIGONOMETRICI #PICCHETTAMENTO #CODICE CIVILE Banda larga antenna 5g vodafone tim wind poste mobile alta velocità connessione #manutenzione #ordinaria #straordinaria #responsabilità #condominio #termografia #scalisi #convertitore #ruggine #randazzo #110% Aci Castello ,Bronte ,Calatabiano, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica Castiglione di Sicilia, CATANIA, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele , Gravina di Catania, Licodia Eubea, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Milo, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Paternò, Pedara, Piedimonte Etneo, Raddusa, Ragalna, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Cono, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Michele di Ganzaria, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati Sant'Alfio, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea # Hyundai #huber #ces2020 #mobilità #urbairmobility #mobilità #trasportourbano #volo # Las Vegas # l'S-A1, prototipo #angeloscalisi droni sicurezza nuove regole ue 2019 2020 Po Fesr, #Sicilia #target #spesa #certifcata #2019 #2020 #2021 #finannziamenti #fondo #perduto #iorestoalsud #sud #isole #minori Droni linea vita progetto progetto-lineavita tirante aria quota sicurezza eliminazione effetto pendolo cadute oltre gronda catania bronte cavi cavo in acciaio intrecciato infrastructure management approximately #fondi #europei #scuole #servizi #innovazione #strade #Terre , #Nebrodi, #Madonie, #Calatino e #Simeto-#Etna #Città metropolitane #crac #finanziario bonus ristrutturazioni 2019 scalisi importo lavori detrazione DETRAZIONI PORTE,DETRAZIONI fininestre, detrazioni riscaldamento,detrazioni pellet,detrazioni legna,detrazione combustibile ,detrazione 2019,detrazione regione sicilia,detrazione governo ispezioni aeree antenne telefoniche fonia dati velivoli pilotaggio remoto unmanned automatic system uas verifiche installazioni infrastrutturali ripetitori telefonia mobile #Scuole, #strade, #efficienza #energetica: le #risorse in arrivo per gli #Enti #locali #regione #sicilia #consulenza #legge di #bilancio #messa in #sicurezza di #edifici e #territorio #Schools, #roads, #energy #efficiency: the #resources arriving for the #locals #region #sicily #consultancy #budget law # putting in #security of # buildings and #territory Dove operiamo #suolo #cementificazione #deforestazione #Rischio #totale #Pericolosità #naturale #Vulnerabilità #natura #Valutazione #pericolosità #movimento5stelle #conte #salvini #immigrazione #droni #termografia #energiapulita #covid19 #sicilia #sud #isole #minore #sinergia #loss #Adjuster angelo scalisi 3270543695 Catasto e Conservatoria on-line #randazzo #bagni #detrazionefiscale #detrazione #ristrutturazione #droni #parcella Decreto Crescita Gazzetta Ufficiale #concessione #demaniale #marittima #estensnione #della #validità #demanio #regione #sicilia #catania #playa Avvocato elettrico colonnina obbligo nuove certificazione nuovo APE INFRASTRUTTURA #IoT,#internet #of #things #edilizia #idraulica #ricercadelguasto #smart #green #assicurazioni #termografia #riparazione #cloud #wifi Droni protezione civile droni enac Droni terremoto sicilia fleri acireale catania chiesa zafferana etnea più colpita dispersi tecnici professionisti abilitati pilota drone aree critiche pennisi #etna #soprintendenza #paese #rispetto della #normativa #concessione #edilizia #sanatoria Ristrutturazioni edilizie agevolazioni fiscali recupero patrimonio edilizio singole unità abitative parti condominiali agevolazione IVA regole detrazioni Varie dji matrice c210 rtk droni Edilizia e Riqualificazione Chi siamo PARCHI, TURBINE GENERATORI EOLICI EOLICO PANNELLO SOLARE TERMICO INSEGUIMENTO TESLA Varie Droni museo laser scanner realtà aumentata futuro #resto al #sud regione #sicilia #meridione #calabria #basilicata #puglia Mediazione civile #catasto #accatastati #casa #mattoni #mattoniforati #house #buillding #buildings #edilizia #architettura #thatswhysicily #edificio #costruzione #scale #stairs #architecture #geometra #architect #photography #muratura #bandalarga #eolico #energiaalternativa #energiapulita #greenenergy #bandalarga #fibra #opificio #rendita #5G #solare #termico #sicilia #bronte #randazzo #energiarinnovabile #fotovoltaico #accatastamento #stacking #energiameccanica #turbinaeolica #offshore #combustibilifossili #Minieolico #microeolico ag delle entrate connotati certi fisco beneficiari, detrazione, irpef, ires ecobonus bonus ristrutturazioni Patuanelli incentivi detrazioni fiscali lavori casa ministro sviluppo economico Confedilizia green new deal governo ambiente giuseppe conte Topografia Locazione, Comodato, Affitto d'azienda,Diritti reali,e Divisione, Successioni ereditarie,Patti di famiglia,Risarcimento danni da Responsabilità medica e da Diffamazione a mezzo stampa, Contratti Assicurativi, Bancari e Finanziari,Condominio. nuovo codice strada riforma sanzioni cellulare conducente passeggero cinture sicurezza moto casco limitazioni guida neopatentati parcheggi rosa disabili notifica scooter autostrada patente libretto ciclisti classi merito aziende passaggio proprietà furto veicolo handicap pec Tecnologia CATANIA MESSINA SIRACUSA PALERMO #bonus #facciate #ecobonus #antincendio #condominio #sismabonus #antisismici #cessione #credito #detrazione #fiscale #ristrutturazioni #bonusmobili #bonusverde #agevolazioni #2019 #imprese #liberiprofessionisti Gestione sinistri mortali,#Messa in mora, #C.T.P. (Consulenza Tecnica di Parte) Risarcimento economico diretto, da parte delle compagnie assicuratrici onerate #Ricostruzione cinematica e dinamica di incidenti stradali #Verifica della compatibilità dei danni con la dinamica del sinistro Perizie estimo-tecniche su veicoli e imbarcazioni #Valutazioni commerciali certificate #Verifica del nesso di causa tra il danno e vizio del veicolo,#Valutazione della sussistenza di insidie Rilievi topografici termografia #spesa #droni #società #mondo #acquisti #hardware #droni consumo #droni di servizio #commercial drone #consumer drone #spending #smash #hardware purchases #control applications #services #education #training, #companies #free connectivity Italia indice i italia index attics verifiche Droni res-ingresso fallimentare asta Cadastre e conservator #fireproofing #facei online #ecobonus #ecobonus #condomination #sismabonus #antismic #antismic #cession #antismic #credit #fiscal #bonusverde #restructuring #mobiles #mobiles GPS #soil #cementification #deforestation #deforestation #Risk #Risk #total - #nature Hazard #natural #Valuation -#count #salvini #immigration handicap pec - cadastre - #ma accatastati #house #mattoniforati #house #house #buillding #buildings #building #architecture #thatswhysicily #stairs #scale #construction #architecture #architecture #architecture #architecture #energy #alternative #eolian #wall #photography #architect #geometra #architecture #bandalarga #bandalarga #bandalarga #bandalarga #energy pulire #greenenergy #bandalarga #photovoltaic #energiarinnovabile #randazzo #sicily #thermal #solar #opificio #fibra #bandalarga #bronte Varie appalto sapr droni ids Termografia comitato banda ultra larga voucher connettività italia indice desi stati ue digitalizzazione mise barbara lezzi luigi di maio #studiotecnicoscalisi, #termografiasicilia, #drone, #noninvasivo, #eolico, #fotovoltaico, #geometraangeloscalisi, #solopilotiveri , ##consulenza, #energiapulita, #energiarinnovabile Ortofoto;Modelli 3D; DTM;GIS;Modelli di propagazione;Video;Report ispettivi, termografici, multispettrali;Ispezione e studio del patrimonio artistico;Agricoltura di precisione; Rilevamenti su terreni, agrari, archeologici, geologici;Edilizia (strutture, tetti, ponti, pilastri, viadotti, dighe, cantieri, avanzamento lavori);Abusivismo edilizio;Palificazioni: linee elettriche, telerilevamenti, perizie ed ispezioni, aerofotogrammetria, perizie assicurative, rilevazioni termografiche;Ispezioni di tetti o pannelli fotovoltaici;Rilievi strutturali all'infrarosso;Fotogrammetria;Perizie fotointerpretative;Verifiche di stato di condotte;Monitoraggio amianto. GAL Sicani contributi fondo perduto itinerari turistici azioni marketing territoriale procincia Palermo Agrigento Tecnologia Disbrigo pratiche movimento 5 stelle salvini indagato conte governo catania castglione di sicilia vino vinitaly casa ristrutturazione #disotturazione, oltre la Termografia #quanto la #termografia si #arrende all’evidenza #ispezione #sonda #termogrammi #flir #fluke #studioscalisi #termografiasicilia #intervento #mirato Laser scanner mille proroghe normativa #mattoni #isolante #integrato #normablok #poroton #muratura #meccaniche #termiche #igrometriche #acustiche #tris #iso Rlievi Drone Varie dissesto idrogeologico morfologico etna nebrodi madonie monti peloritani monti iblei monti sicani degrado umane abusivismo ediliza selvaggia acqua sottosuolo invasivo mancanza di manutenzione #bonus ,#installazione,mobili #2020 #manutenzione #bonus #sicilia #isole #minori #prevenzione #umidità #coibentazione #gestione #terrazza #condominio #contenzioso #gravità #angelo #scalisi #angeloscalisi #normativa #abusi #edilizi #noleggio #macchine da #cantiere #responsabile Droni riconfinamento asta fallimentare aggiornamenti regionali regione sicilia #facciataventilata #facciata #motoconvettivo #effettocamino #intercapedine #circolazionenaturale #rivestimento #etna #migliore #consulenza 3270543695 parecchi 2020 Aggiornati gli elenchi per caldaie a condensazione e biomassa, pompe di calore, collettori solari termici, scaldacqua e sistemi ibridi #fondo #salva #opere #termine #assegnazione #risorse Termografia carmelo scalisi catasto frazionamento Rilievi topografici angelo scalisi engineering #conto #termico #errori #gestione #bonifici #fotografie #errata #progettazione scuole solai verifiche
© Copyright 2007-2020 by www.studioscalisi.com - GEOM. ALFREDO SCALISI - GEOM. DOTT. CARMELO SCALISI - GEOM. DOTT. ANGELO SCALISI
P.IVA 03721260879
Torna ai contenuti | Torna al menu